Iran: alla scoperta dell’Antica Persia

Dal 27 ottobre al 3 novembre 2017

Tour di 8 giorni/7notti

Quota di partecipazione: € 1.870

Supplemento camera singola € 250

Minimo 15 partecipanti

La quota comprende:

  • Volo diretto Milano/Teheran/Milano + volo interno
  • Tasse aeroportuali
  • Tour come da programma in autopullman con guida parlante italiano ingressi compresi
  • Servizio accoglienza in arrivo e durante tutto il programma
  • Pernottamento in alberghi centrali 5 stelle in camere a due letti con servizi privati
  • Trattamento di pensione completa con bevande ai pasti
  • Spuntini di frutta ed acqua sul bus durante il tour
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Guida POLARIS

La quota non comprende:

  • Mance, extra personali e tutto quanto non indicato sotto la voce “la quota comprende”
  • Documenti necessari: adulti e Passaporto + visto con validità residua di 6 mesi. 

PROGRAMMA

27 ottobre venerdì: MILANO – TEHERAN

Ritrovo dei Signori Partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa in tempo utile per

disbrigo delle operazioni d’imbarco sul volo diretto a Teheran.

Arrivo in serata, incontro con la guida e trasferimento in albergo. Cena e pernottamento.

28 ottobre sabato: TEHERAN – SHIRAZ

Pensione completa. Mattinata dedicata alla visita della città. La residenza estiva dello shah (palazzo di Sa’ad Abad), che ora ospita circa una decina di musei immersi in un ampio parco; il Palazzo Golestan, costituito da sette edifici aperti al pubblico che in passato ospitarono la reggia del re qaiaro Nasser al-Din Shah; il museo Archeologico, dove si possono ammirare reperti dal IV millennio a.C. fino al periodo islamico.

In serata trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Shiraz.

Arrivo e trasferimento in albergo. Pernottamento.

29 ottobre domenica: SHIRAZ

Pensione completa. Visita della città denominata dei poeti e delle rose, iniziando dalla tomba del poeta Hafez, uno dei più grandi scrittori persiani. Il padiglione che la sovrasta, ottagonale, è stato costruito in un secondo momento insieme alle otto colonne di pietra. La tomba del poeta Sa’adi, in marmo molto semplice è anch’essa circondata da un colonnato che sostiene una cupola ottagonale rivestita di piastrelle: si visiterà poi l’Arg-e-Karimkhan, cittadella dalla struttura massiccia che domina il centro della città, il giardino Naranjestan, con il suo padiglione principale ricoperto di specchi che un tempo veniva adibito a ricevimenti, la Moschea di Shah-e-Cheragh e il variopinto bazar.

30 ottobre lunedì: SHIRAZ – PERSEPOLIS – NAGHSH E ROSTAM- PASARGADE – YADZ

Pensione completa. Partenza per la visita di Persepolis, antica città achemenide. In origine era chiamata Taknt-e-Jamshid e fu costruita nel V sec. a.C. per ordine di Dario, Serse e dei loro successori. Si prosegue poi con la visita di Naghs-e-Rostam dove nel pendio di un monte sono state scolpite le tombe di quattro Re Achemenidi e numerosi bassorilievi. Il viaggio prosegue verso Pasargade dove è posizionata la tomba di Ciro il Grande. Proseguimento per Yazd, con una breve sosta a Abarkouh, alla Casa del Ghiaccio.

Arrivo a Yazd, sistemazione in albergo.

31 ottobre martedì: YAZD – MEYBOD – NA’IN – ISFAHAN

Pensione completa. Visita della città zoroastriana, l’unica che ancora conta parecchi seguaci della vecchia religione. Visita alle Torri del Silenzio, il Tempio del Fuoco con la fiamma eterna, la Moschea del Venerdì, il mausoleo di Sayyed Jafar e infine la cisterna d’acqua con le sue sei torri. Proseguimento per Isfahan con tappe e Meybod e Na’in.

Arrivo a Isfahan nel tardo pomeriggio, sistemazione in albergo.

1 novembre mercoledì: ISFAHAN

Pensione completa. Visita della città partendo dalla Piazza dell’Iman con la sua favolosa moschea composta da quattro logge e rifinita con finissime piastrelle. Si prosegue poi con la moschea Lotfollah ed il palazzo Alighapu, con i suoi affreschi e splendide decorazioni.

Si visiterà poi la moschea Jame’ non molto distante dalla piazza e nel pomeriggio il famoso palazzo di Chenel Sotun con le sue colonne che si specchiano nella piscina antistante l’entrata ed i suoi affreschi, per poi arrivare al palazzo Hasht Behesht, una delle più belle e fini opere dell’architettura sasanide.

Al termine, passeggiata per il viale Chahar Bagh e visita al bazar di Gheisarieh.

2 novembre giovedì: ISFAHAN – KASHAN – TEHERAN

Pensione completa. Partenza per Teheran in autopullman con sosta a Kashan, cittadina che ospita alcune tra le più belle case tradizionali del Paese, oltre a giardini e splendidi edifici dell’architettura islamica. Arrivo a Teheran in serata.

3 novembre venerdì: TEHERAN – MILANO

Prima colazione. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto e dopo il disbrigo delle formalità d’imbarco, partenza con volo diretto per Milano Malpensa con arrivo nel primo pomeriggio.

Note di viaggio:

Un viaggio affascinante, classico, all’insegna della meraviglia e della suggestione: sono incluse le mete imperdibili della mitica Persia, dai fasti di Ciro il Grande e Persepoli, le magiche cupole turchesi di Isfahan fino alla realtà odierna.

Conferma e acconti: Versamento di € 600 al momento della prenotazione saldo entro 1 mese dalla partenza.

Notizie utili:

Documenti: è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con due pagine libere consecutive ed il visto d’ingresso (richiesta e costo compreso nella quota di partecipazione).

Fuso orario (GMT +3:30)

Più (+) 2 ore e 30’ rispetto all’Italia.

Valuta: la valuta è il Iranian Ryal (IRR) . L’inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente. Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare dollari o Euro.

Abbigliamento: l’Iran è un paese di rigida osservanza sciita per cui durante lo svolgimento del tour le signore devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia, a maniche lunghe e pantaloni di qualsiasi qualità, basta che non siano trasparenti e non troppo attillati o una gonna lunga fino alle caviglie.

non ha importanza il colore dei vestiti, possono truccarsi e mettere lo smalto sulle unghie o portare i sandali (nelle stagioni più’ calde).

Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi (reception, sala ristorante, in strada, in pullman)

All’arrivo all’aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall’aereo già con il capo coperto.

I signori possono indossare tutto eccetto pantaloncini e magliette senza maniche (canottiere).

Clima:l’Iran è un immenso altopiano, con un’altezza media di circa 1.200 metri, che gode di un clima secco e continentale. L’estate è molto calda ma non afosa ; autunno e primavera iniziale sono le stagioni ideali. L’inverno è freddo al nord, con possibilità di precipitazioni nevose, più mite nelle altre località. La temperatura della zona del Golfo ( Susa e Choga Zambil ) che da fine giugno a fine ottobre è torrida e molto umida, rende la zona difficilmente praticabile nel periodo estivo.

Vaccinazioni: Non è richiesta alcuna vaccinazione. Per le persone che intendono soggiornare più di 3 mesi in Iran è richiesto test per HIV. E’ bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate, evitare verdura cruda, sbucciare la frutta, ecc. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Elettricità:220 volt – è consigliabile un adattatore universale.

Le prese sono di tipo europeo con 2 spinotti rotondi.

Acquisti: I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti possono essere esportati nella misura di uno per persona, dimensioni di 6mq. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d’argento. In Iran è abitudine trattare sul prezzo.

 Cucina: In Iran è severamente proibito consumare e portare con sé bevande alcoliche. La bevanda nazionale è il tè. Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L’acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane : ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo ( kebab ) serviti con riso, si aggiungono un ottimo yogurt, pesce, minestre molto buone e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile: lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Telefono Esistono particolari difficoltà per le comunicazioni con l’estero. E’ consigliabile farlo in hotel. Per quanto riguarda i telefoni cellulari consigliamo di prendere contatto con il proprio gestore.

Scheda telefonica: in aeroporto si possono acquistare sim card iraniane da 5 e 10 euro.

Documenti: Passaporto + visto

Vaccinazioni: Nessuna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *