TourViaggi d'Autore

“Viaggi d’Autore – Madagascar – L’isola dei profumi e dei paesaggi incontaminati

DAL 17 OTTOBRE ALL’ 1 NOVEMBRE 2018

ULTIMA CAMERA DISPONIBILE!

 “Posso annunciarvi che il Madagascar è la terra promessa dei naturalisti”!

Queste sono le parole del botanico e naturalista francese Philibert Commerson che nel 1771, dopo la circumnavigazione del globo, si fermò sull’isola-continente per studiarne la natura. E si può dire che da allora le cose non siano cambiate molto, se non per i mezzi di trasporto che hanno reso l’esplorazione più semplice.

Il Madagascar è veramente un’isola continente: ci sono pianure che non finiscono mai, montagne dissolte patrimonio residuo di milioni di anni, scenari in movimento, capaci di dare sensazioni forti.

Dal caos della coinvolgente Antananarivo, chiamata per comodità Tanà, alla bella Ambalavao, con casette colorate e dai tetti aguzzi, dall’altipiano centrale coltivato a terrazze al fascino austero del parco dell’Isalo con cascate e pianure dorate a Fianarantsoa, nel cuore di una delle regioni più fertili fino alla lussureggiante foresta pluviale di Ranomafana e all’Oceano.

Strade che salgono e scendono, lasciandosi alle spalle villaggi di capanne minuscole, tetti di paglia, sbuffi di fumo, donne cha battono il miglio con clave secolari, incredibili biciclette usate come carretti, uomini in viaggio, animali al pascolo. Paesaggi mai monotoni quelli malgasci che all’alba e al tramonto si offrono in tutta la loro maestosità. Odori e colori nei mercati, punti d’incontro e di scambio, occasioni di tutto e di nulla, causa e motivo di vita, luoghi antichi come il mondo e sempre nuovi e diversi.

Un percorso dagli altopiani centrali all’Oceano, paesaggi, genti, tradizioni, mercati, baobab, foreste, lemuri, flora e sorrisi…

Un viaggio che combina aspetti naturalistici e culturali, un itinerario per cogliere aspetti diversi di un Paese meravigliosamente complesso.

Cambi repentini di immagini e suggestioni: il Madagascar è soprattutto questo, è Africa verde e remota.

PROGRAMMA:

17 ottobre mercoledì: MILANO – ISTANBUL

Nel pomeriggio ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa per le operazioni d’imbarco sul volo di linea Turkish Airlines con destinazione Istanbul.

18 ottobre giovedì: ISTANBUL – ANTANANARIVO

Arrivo ad Istanbul, cambio aereo e partenza con volo diretto per il Madagascar con pasti e pernottamento a bordo. Arrivo nel pomeriggio ad Antananarivo, la capitale del Madagascar, detta anche “la Grande Isola” o “Isola Rossa”, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

19 ottobre venerdì: ANTANANARIVO – ANDASIBE (150 km)

Dopo la prima colazione, partenza verso la costa orientale, la zona più lussureggiante del Madagascar, in direzione di Andasibe, attraversando piccoli villaggi tradizionali dell’etnia Merina, fatti di case in mattoni rossi: il panorama è di una bellezza straordinaria e la vegetazione tropicale è la regina incontrastata. Sosta per il pranzo in ristorante locale a Moramanga ed al termine proseguimento per Andasibe. All’arrivo, visita della Riserva Privata Vakona, dove sarà possibile avvistare il famoso “Cryptoprocta Ferox” o fossa, il predatore più grande del Madagascar e dove avremo un primo contatto con i simpatici lemuri. Cena e pernottamento in lodge.

20 ottobre sabato: ANDASIBE – ANTANANARIVO

Dopo la prima colazione, si parte per la visita del parco d’Analamazaotra che si sviluppa ad un’altezza tra i 750 ed i 1.250 metri ed è caratterizzato da una folta foresta pluviale che copre una vasta regione di colline. Il parco accoglie camaleonti giganti, uccelli e 11 specie di lemuri tra cui il famoso Indri Indri, il più grande tra i lemuri esistenti, famoso per il suo grido mattutino udibile a chilometri di distanza. Nella foresta è anche presente una lussureggiante flora con piante endemiche come il Ravinala, l’albero del viaggiatore e più di cento specie di orchidee selvagge.

Dopo il pranzo in ristorante, viaggio di ritorno verso Antananarivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

21 ottobre domenica: ANTANANARIVO – ANTSIRABE (170 km)

Prima colazione. Partenza in direzione di Antsirabe attraversando gli altipiani malgasci e sosta pranzo ad Ambatolampy, città tipica ai piedi del massiccio dell’Ankaratra, famosa per il suo clima fresco e temperato e per la fabbricazione artigianale di strumenti, utensili ed oggetti artistici in alluminio. Proseguimento del viaggio ed arrivo ad Antsirabe, che in lingua malgascia significa “luogo dove c’è tanto sale”, situata a circa 1.500 metri d’altezza, al centro di un paesaggio vulcanico e considerata la città del sale grazie alle sue numerose sorgenti d’acqua minerale e termale. In questa città, invasa da decine e decine di pousse-pousse, il caratteristico mezzo di trasporto locale simile al risciò, si potrà avere un primo approccio con le pietre preziose e semi preziose del Madagascar, essendo qui presenti i migliori intagliatori di pietre dell’isola.

Cena e pernottamento in hotel.

22 ottobre lunedì: ANTSIRABE – AMBOSITRA – FIANARANTSOA (250 km)

Prima colazione. Partenza in direzione di Ambositra, il maggior centro di artigianato del Madagascar. Adagiata al centro di un’ampia valle circondata da vette ricoperte di fitta vegetazione, è chiamata “città delle rose” ed in passato ha saputo utilizzare le sue risorse forestali per farsi un nome nel settore dell’intarsio: la maestria degli artigiani locali è ben visibile nel centro della città, dove i balconi delle case sono scolpiti con estrema abilità. Visita dei laboratori dove si lavorano preziosi legni, tra cui quelli di ebano e di palissandro. Una curiosità: in questa città vengono lavorati i più importanti tavoli in palissandro per il gioco della “fanorona”, gioco nazionale malgascio simile alla dama.

Al termine del pranzo in ristorante, partenza verso Fianarantsoa lungo un percorso che si snoda all’interno della regione dei Merina, il più grande gruppo tribale del Madagascar. Nel XIX secolo, il re Andrianampoinimerina portò a termine un processo di unificazione che assicurò al regno Merina la supremazia sulle altre etnie (in Madagascar si contano 18 etnie chiamate “le 18 tribù”), arrivando a controllare quasi tutta l’isola fino alla colonizzazione francese. Questa etnia si contraddistingue per i tratti somatici e culturali che li accumunano con gli antenati malesi-indonesiani e melanesiani.

La città di Fianarantsoa è architettonicamente simile ad Antananarivo, essendo nata per diventare la seconda capitale del Madagascar per idea della regina Ranavalona dell’etnia Merina e si divide in città alta, dove sorgono gli edifici storici, città media con il quartiere amministrativo e città bassa con il quartiere commerciale. Cena e pernottamento in hotel.

23 ottobre martedì: FIANARANTSOA – RANOMAFANA – FIANARANTSOA (120 km)

Dopo la prima colazione, partenza per Ranomafana Intera mattinata dedicata alla visita del Parco Nazionale di Ranomafana, situato tra i 600 ed i 1.400 metri di altitudine e ricoperto per la maggior parte da una fitta foresta pluviale con torrenti e cascate. Il parco accoglie 29 specie di mammiferi, tra cui 12 lemuri, 118 di uccelli e varie qualità di orchidee. Dopo il pranzo in ristorante, si ritorna verso Fianarantsoa, ovvero “là dove si apprende il bene”, situata nel cuore della regione più intensamente coltivata del Paese, centro accademico ed intellettuale del Madagascar. In questa giornata ammireremo pittoreschi paesaggi, bellissime risaie ed i vigneti dei Betsileo, etnia dalle origini marcatamente africane, il cui nome significa “i molti invincibili” e le variopinte tombe che testimoniano il loro culto degli antenati.

Visita della città, cena e pernottamento in hotel.

24 ottobre mercoledì: FIANARANTSOA – AMBALAVAO – RANOHIRA (300 km)

Dopo la prima colazione, il viaggio prosegue verso sud e lungo il tragitto il paesaggio cambia progressivamente e le aree di altopiano prettamente agricole lasciano il posto a savane che si trasformano in deserti rocciosi dal clima semiarido.

Sosta ad Ambalavao per la visita dei laboratori della famosa carta Antemoro, carta simile alla pergamena realizzata artigianalmente dalla popolazione malgascia Antaimoro lavorando la fibra vegetale dell’albero “avoha”, a cui vengono aggiunte foglie e fiori naturali. La carta Antemoro è stata utilizzata per la scrittura dei “Sorabe”, i testi sacri malgasci. Visiteremo poi la Riserva Anja, il cui territorio ha un’estensione di 3 ettari ed un’alta densità di biodiversità vegetale ed animale, tra cui una nutrita colonia di lemuri dalla coda ad anelli. La Riserva Naturale di Anja racchiude al suo interno tre giganteschi monoliti, chiamati “le tre sorelle” immersi in una fitta foresta ed è diventata un esempio importante di come la gestione delle risorse naturali possa influire positivamente sulla comunità locale e sul territorio, essendo interamente gestita dai contadini della zona. Al suo interno vivono molte specie di camaleonti, tra i quali il più piccolo del Madagascar,

il Brookesia ed è inoltre famoso per la facilità nell’avvicinare i lemuri. Pranzo in ristorante.

Al termine, proseguimento per Ranohira, località vicina al Parco Nazionale dell’Isalo.

Sistemazione, cena e pernottamento in lodge.

 25 ottobre giovedì: RANOHIRA – PARCO NAZIONALE DELL’ISALO

Prima colazione in hotel e partenza alla scoperta del Parco Nazionale dell’Isalo. E’ vasto oltre 80.000 ettari ed è caratterizzato da un alternarsi di pianure erbose e creste di arenaria dalle forme bizzarre: un luogo particolarmente affascinante e pieno di misteri, grazie ai suoi paesaggi di straordinaria suggestione. All’interno di questo parco, il più visitato del Madagascar, potremo osservare grandi formazioni rocciose modellate dal vento, canyon scoscesi a strapiombo su larghe vallate coperte dall’erba giallastra tipica della savana, all’interno della quale scorrono corsi d’acqua che danno vita a lussureggianti oasi di foresta. Avremo così la possibilità di camminare all’interno del canyon “namaza” o di tuffarci in un luogo idilliaco, “la piscina naturale”.

Pranzo pic-nic nella natura. Nel tardo pomeriggio, accompagnati dai caldi colori del sole che accarezzano dolcemente il panorama, partenza per la famosa “Finestra sull’Isalo”, da dove sarà possibile ammirare il paesaggio con le sfumature del tramonto.

Rientro al lodge, cena e pernottamento.

26 ottobre venerdì: RANOHIRA – TULEAR – IFATY (270 km)

Dopo la prima colazione, partenza in direzione sud-ovest attraversando il paesaggio tipico dell’altopiano di Horombè, dove i grandi baobab annunciano l’arrivo della foresta secca del sud malgascio, caratterizzato da surreali foreste spinose e macchie di baobab curiosamente contorti. Presso Ilakaka incontreremo uno dei più grandi giacimenti di zaffiri del mondo e nella savana circostante sarà possibile ammirare le caratteristiche costruzioni funerarie e diverse forme di Alo- Alo, le steli in legno scolpito che adornano le sepolture delle etnie Sakalava (“gli abitanti delle valli lunghe”), Mahafaly (“i creatori di tabù”) e Antandroy (“quelli che abitano nelle spine”), noti per la loro capacità di costruire tombe dalle enormi dimensioni. Scendendo verso sud, il clima diventa più arido e secco e prima dell’abitato di Tulear, si incominciano a vedere le prime piante grasse.

Arrivo a Tulear e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Ifaty, dove visiteremo la foresta di baobab: un piccolo sentiero si snoda attraverso un incredibile numero di baobab di tutte le età e dall’aspetto strano, regalandoci un’esperienza unica.

Al termine della visita, trasferimento in hotel e sistemazione all’hotel LE PARADISIER.

Cena e pernottamento.

27 – 28 ottobre sabato/domenica: IFATY

Trattamento di pensione completa in hotel. Giornate libere da dedicare al relax ed al mare, con possibilità di organizzare escursioni facoltative in loco.

29 ottobre lunedì: IFATY – TULEAR – ANTANANARIVO

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Tulear e partenza con volo interno per Antananarivo. All’arrivo, trasferimento in hotel e pranzo. Pomeriggio a disposizione.

Cena e pernottamento in hotel.

30 ottobre martedì: ANTANANARIVO

Prima colazione. La giornata sarà dedicata alla scoperta di Antananarivo, la capitale del Madagascar. La visita comincia da Avenue Indipendenza fino alla storica costruzione della stazione ferroviaria. Si passa poi dal lago Anosy e si entra nella parte antica con quartieri caratterizzati da vecchie case in stile tradizionale. Prima del pranzo, salita fino alla piazza del Belvedere da dove è possibile ammirare un bel panorama della città. Pranzo al ristorante con piatti tipici malgasci.

Il pomeriggio lo dedicheremo alla città bassa dove visiteremo la Boutique Art Gallary Lisy, regno dell’artigianato locale e dove sarà possibile trovare anche prodotti della cucina malgascia ed i famosi oli essenziali. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

31 ottobre mercoledì: ANTANANARIVO – ISTANBUL

Prima colazione. Visita del grande Mercato dell’Artigianato, lungo quasi 2 km, dove sono presenti gli artigiani di tutte e sei le provincie del Madagscar con i loro oggetti rigorosamente fatti a mano. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto ed operazioni d’imbarco sul volo di linea Turkish con destinazione Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo.

1 novembre giovedì: ISTANBUL – MILANO

Arrivo ad Istanbul nelle primissime ore del mattino e proseguimento per Milano Malpensa con arrivo in mattinata.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                3.500,00 (minimo 10 partecipanti)

CON 17 PARTECIPANTI PARTENZA CON NOSTRO ACCOMPAGNATORE D’AGENZIA

 Supplemento camera singola                                                        €    480,00

 ACCONTO ALL’ATTO DELLA PRENOTAZIONE                €   1.000,00

 SALDO ENTRO L’1 SETTEMBRE 2018

La quota comprende:

  • voli di linea da Milano Malpensa con Turkish via Istanbul
  • tasse aeroportuali
  • volo interno Tulear/Antananarivo
  • sistemazione in camera doppia con servizi
  • guida locale parlante italiano
  • tour come da programma a bordo di autobus con autista locale
  • trattamento di pensione completa
  • ingressi ai parchi come da programma
  • assicurazione sanitaria/annullamento
  • guida Madagascar Ed. Polaris

La quota non comprende:

  • visto turistico da pagare all’arrivo (circa € 25,00) – mance e bevande – tutto quanto non riportato sotto la voce “la quota comprende”.

 

OPERATIVO VOLI PREVISTI:

 17 OTTOBRE             MALPENSA/ISTANBUL                  19.45             23.40

18 OTTOBRE             ISTANBUL/ANTANANARIVO         01.40           14.45

 

31 OTTOBRE             ANTANANARIVO/ISTANBUL         16.15             04.55

01 NOVEMBRE          ISTANBUL/MALPENSA                  07.35            09.30

 

Rif. Agenzia  Il Viaggiatore – Lecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *