Chatta con noi X
SCRIVI

Nuova Polizza fermo sanitario

Coronavirus: la paura passa con Overall, la polizza copertura di Tois



Scendono in campo gli esperti di assicurazione per combattere la paura di partire, non legata al virus in sé , ma alle ipotetiche conseguenze.


E’ appena stata lanciata da Tois la polizza Overall, che garantisce il passeggero anche su prenotazioni già effettuate e assicurate.


Overall è una polizza associata ad un colosso come UnipolSai e nasce per integrare polizze già incluse dai to: aumenta il massimale spese mediche e, da oggi, vi è stata aggiunta la “Garanzia Fermo amministrativo sanitario” per l’assicurazione delle spese di riprotezione:


- la polizza si può emettere FINO AL GIORNO PRIMA DELLA PARTENZA

- può essere emessa come integrazione a una precedente polizza sanitaria già emessa 

 

- la garanzia decorre dopo l'esecuzione del primo volo di andata più precisamente dopo il primo atterraggio in aeroporto

 

- opera in caso di fermo dell'assicurato su disposizione delle autorità aeroportuali, finalizzata ad accertamenti amministrativi inerenti i diritti formali di transito o sanitari, per motivi di sicurezza, oppure in caso di anomalo funzionamento dei sistemi informativi aeroportuali di riconoscimento, che comportino la perdita dei servizi prenotati;

 

E' compreso il fermo sanitario operato dalle autorità nel corso del viaggio o del soggiorno, con scopo di accertamento o quarantena con permanenza forzata. In questi casi sono assicurati i seguenti costi di riprotezione essenziali e indispensabili, sostenuti direttamente dal viaggiatore o per suo conto anticipati dall’Agenzia di Viaggi:

 

a-le spese di riprotezione dei voli persi di andata e/o di ritorno, incluse le tratte in congiunzione, al netto di eventuali rimborsi del vettore e fino al massimo di Euro 2.000,00 per persona;

b-le eventuali spese sostenute per il pernottamento imprevisto in itinere, fino al massimo rimborso di Euro 100,00 al giorno con il massimo di Euro 1.000,00.

Sono anche rimborsabili: 

c-le penali per i servizi a terra annullati o perduti per no-show, fino a Euro 2.000,00; 

d-durante la permanenza nella struttura di soggiorno, sono rimborsabili le quote relative a servizi fruiti forzatamente dal momento di inizio di una quarantena, fino al massimo di Euro 2.000,00.

e-nel solo caso di fermo per accertamenti sanitari o quarantena, è assicurato a titolo di compensazione per i disagi un indennizzo di Euro 100,00 al giorno con il massimo di Euro 500,00.