Chatta con noi X
SCRIVI

GREEN PASS E INFORMAZIONI UTILI

Avvisi e aggiornamenti norme



NOTIZIE AGGIORNATE ALL'11 AGOSTO 2021


GREEN PASS | COME FUNZIONA IN EUROPA?


Per informazioni di viaggio in Europa ricordiamo il preziosissimo strumento al sito: https://reopen.europa.eu/it/


🇮🇹 ITALIA
Dal 6 agosto il green pass è obbligatorio anche in zona bianca e deve essere esibito per consumare al tavolo in ristoranti e bar al chiuso (eccezione per ristoranti in albergo se usati dai clienti); per accedere a musei e mostre; per assistere a spettacoli aperti al pubblico, ma anche a concerti, eventi e competizioni sportive; per partecipare alle attività al chiuso di centri culturali, sociali e ricreativi (con eccezione dei centri educativi per l'infanzia e i centri estivi); per entrare in centri benessere e strutture sportive al chiuso come piscine, palestre, o campi per sport di squadra, ma anche nei centri termali; per accedere a strutture sanitarie e RSA; per entrare in parchi tematici e di divertimento; per partecipare a fiere, sagre, convegni e congressi; per partecipare a feste e ricevimenti o ai concorsi pubblici e, infine, per accedere a sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò.


L’obbligo di avere la Certificazione verde riguarda le fasce d’età che possono ricevere il vaccino contro il Covid. I bambini sotto i 12 anni, quindi, sono esentati, anche se l'età minima per ottenere il Green pass è 2 anni. Dunque, i bambini dai 2 ai 6 anni possono richiedere il Green pass senza fare il tampone. Dai 6 ai 12 anni, invece, per ottenerlo serve un tampone negativo o la certificazione di avvenuta guarigione.


🇫🇷 FRANCIA
Il green pass è requisito essenziale per entrare in bar, ristoranti, nelle sale cinematografiche e prendere un treno o un aereo.


🇦🇹 AUSTRIA
Il certificato è indispensabile per visitare musei.


🇵🇹 PORTOGALLO
Green pass serve per soggiornare in un qualsiasi hotel (anche per andare al ristorante in 60 comuni, tra i quali Lisbona e Porto)


🇮🇪 IRLANDA
L’accesso a ristoranti e hotel è permesso solo a chi è completamente vaccinato o guarito dal Covid ed è in possesso di un certificato.


🇳🇱 OLANDA
Green pass necessario per i grandi eventi.


🇬🇷 GRECIA
I ristoranti, in Grecia, hanno tre categorie: quelli che ammettono solo persone con certificato di vaccinazione, quelli che accettano anche un test negativo e quelli che garantiscono che tutti i dipendenti siano stati vaccinati.


🇹🇩 ROMANIA
Il pass amplia le possibilità per accedere alle palestre ed ai luoghi culturali.


🇭🇷 CROAZIA
Il certificato condiziona il numero degli invitati a matrimoni.


🇲🇹 MALTA
Il Green pass permette di entrare nel Paese, in alternativa alla quarantena.


🇩🇰 DANIMARCA
È impossibile assistere a una partita di calcio con più di 2.000 spettatori senza il pass. La Danimarca è stata tra i primi Paesi ad adottarlo, anche per andare dal parrucchiere.


🇪🇪 ESTONIA 🇱🇻 LETTONIA 🇱🇹 LITUANIA
Nelle repubbliche baltiche chi non ha il certificato cena fuori, con rigide regole di distanziamento e limiti al numero dei commensali


🇩🇪GERMANIA 🇪🇸 SPAGNA
Hanno lasciato alle singole regioni la discrezionalità sul suo utilizzo.


🌎 EXTRA UE
Il green pass è attivo anche fuori dall'Ue, in Svizzera, Norvegia, Islanda e Vaticano. Mentre in Israele il suo utilizzo è stato appena esteso, a causa della continua crescita dei contagi. E l'Ue punta a farlo diventare uno standard internazionale, trovando un modo per riuscire a far comunicare tra loro le tecnologie adottate in altri Paesi e continenti.


Fonte: Il Sole 24 ORE


⭕COS'E' E COME FUNZIONA IL PLF?


A tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Italia, attraverso qualsiasi mezzo di trasporto e per qualunque durata, sarà richiesto di compilare il dPLF prima del proprio ingresso sul territorio nazionale seguendo le istruzioni di seguito riportate:



  • collegarsi al sito: https://app.euplf.eu/#/

  • seguire la procedura guidata per accedere al dPLF

  • scegliere “Italia” come Paese di destinazione

  • registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta)

  • confermare l’account tramite il link arrivato all’indirizzo email indicato (è necessario farlo solo la prima volta)

  • compilare ed inviare il dPLF seguendo la procedura guidata


Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione, il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco. In alternativa, il passeggero potrà stampare una copia del dPLF da mostrare all’imbarco.


Il dPLF andrà inviato obbligatoriamente prima dell’imbarco. Sarà comunque sempre modificabile il campo relativo al numero di posto assegnato sul volo.


È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore. In caso di minori non accompagnati, il dPLF dovrà essere compilato dal tutore prima della partenza.


La compilazione del modulo digitale, sostituisce la dichiarazione di cui all'art. 50, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021. In casi eccezionali, ovvero esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo cartaceoSi precisa che l’autodichiarazione resa alla Polizia di Frontiera dovrà sempre essere esibita in versione cartacea.